Area Riservata
METEO Toirano

Chiesa di San Martino

Edificata all’inizio del XVII secolo: il porticato laterale, facente parte della precedente pieve medievale, ha mantenuto l’antico colonnato in pietra del Finale.
Di stile architettonico barocco, la chiesa di San Martino è consta da tre navate con volta a botte e divisa da colonne in pietra di Borgio con capitelli d’ordine corinzio. Le affrescature dell’aula centrale, del presbiterio e dell’affresco presente in facciata furono eseguito dal pittore Gerolamo Graffigna – allievo del maestro Nicolò Barabino – tra il 1890 e il 1893: gli affreschi raffigurano gli episodi miracolosi di san Martino.

Sull’altare maggiore, realizzato nel 1719, è conservato un crocifisso processionale che è stato attribuito allo scultore Giovanni Battista Bissone detto “il Veneziano”; una pala d’altare della Vergine del Rosario, di ignoto pittore del Cinquecento, è presente nella navata destra e proveniente dalla locale chiesa della Madonna del Rosario. Il pulpito marmoreo, in stile rococò, è datato al 1755.
All’interno della chiesa si trova una tela raffigurante La Pentecoste attribuita al G. Carlone; nell’attiguo oratorio di San Sebastiano si trova l’Assunzione della Vergine di G.Benso.

A fianco spicca l’antica torre campanaria del XIV secolo con due piani di finestre ogivali e merlatura ghibellina, recentemente ripristinati con i ritrovati elementi originali. Anticamente essa faceva parte, insieme ad altre torri oggi distrutte, della cinta muraria difensiva.

Facebook